Suino pesante, nel 2016 un costo di 1,521 euro/kg

costo
Positivi i risultati economici dell’allevamento di entrambi le tipologie: scrofaie e ingrasso. Buone anche le prospettive a breve

Il 2016 è stato l’anno del recupero. Partito malissimo - a febbraio 2016 le prospettive erano preoccupanti - è terminato molto bene grazie a un mercato che si è attivato in progressione fino a raggiungere prezzi inaspettati. La prima settimana del 2016 i suini da macello quotarono euro 1,262/kg p.v. – un prezzo che segnava gravi perdite per gli allevamenti – mentre la prima settimana del 2017 il prezzo è stato fissato a euro 1,625/kg, con un incremento del 28,7%. Non male per cominciare l’anno.

L’evoluzione delle quotazioni

La quotazione media 2016 dei suini pesanti da macello ha raggiunto il valore di euro 1,447/kg (quot. Modena) ed euro 1,459/kg (quot. Cun). Nell’analisi che sviluppiamo facciamo riferimento alle quotazioni di Modena in quanto piazza più attendibile e corrispondente. La quotazione Cun spesso è fissata dalla sola parte degli allevatori. La figura 1 evidenzia l’andamento delle quotazioni degli ultimi cinque anni. Nel 2016 il prezzo medio è tornato vicino ai livelli degli anni 2012, 2013 e 2014, con la differenza che il costo alimentare, in quest’ultimo anno, si è ridotto sensibilmente.

La quotazione media dei suinetti da 30 a 39,90 kg, figura 2, è tornata anch’essa ai livelli del triennio 2012-2014, dopo l’anno orribile del 2015.

Le principali materie prime necessarie per l’alimentazione hanno registrato, nel corso del 2016, un sostanziale invariato (vedi figura 3). Si evidenzia un aumento del prezzo del mais, +8,3%, ma in compenso, c’è una leggera riduzione del prezzo della soia, -4,87%. Invariato il prezzo dell’orzo. Riguardo al mais occorre precisare che la quotazione dell’anno 2015 non era così corrispondente con il prezzo pagato dagli allevatori. Chi ha voluto comprare del mais buono con i parametri delle micotossine entro i limiti ha dovuto pagare un valore superiore a quello delle quotazioni delle borse. Nel complesso, il costo dell’alimentazione è leggermente diminuito rispetto al 2015.

I conti della scrofaia

Il costo di produzione 2016

 

Leggi l’articolo completo di tabelle e grafici sulla Rivista di Suinicoltura n. 2/2017

L’Edicola della Rivista di Suinicoltura

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome