I salumi piacentini dop ospiti a Rai Radio 2 “Il ruggito del coniglio”

Il 17 ottobre scorso alla trasmissione radiofonica il presidente del Consorzio Antonio Grossetti ha consegnato ai conduttori Marco Presta e Antonello Dose il premio “Coppa D’Oro”

Nella foto, il momento della premiazione.

Il Consorzio Salumi dop Piacentini è stato ospite il 17 ottobre scorso alla trasmissione radiofonica di Radio 2 “Il ruggito del coniglio”. Il presidente del Consorzio Salumi dop Piacentini, Antonio Grossetti, ha consegnato ai brillanti conduttori, Marco Presta e Antonello Dose, il premio “Coppa D’Oro”.
I due conduttori non potendo essere presenti alla cerimonia che si era tenuta lo scorso 21 settembre a Piacenza, avevano rimandato la consegna in versione live. Ecco che l’appuntamento si è concretizzato con una diretta molto divertente e appetitosa.
Durante la trasmissione il pubblico presente insieme ai conduttori hanno potuto degustare la coppa piacentina dop dimostrando grande gradimento.
Unico in Italia ad avere ottenuto la Denominazione di origine protetta per ben tre prodotti, coppa piacentina, pancetta piacentina e salame piacentino, frutto di un’arte millenaria, il Consorzio Salumi Piacentini nasce e si sviluppa come efficace strumento per la difesa della qualità e per la valorizzazione di così preziose leccornie. Sorto nel 1971 con sede presso la locale Camera di Commercio, annovera oggi ben 15 aziende produttrici. Nel 2007 è stato costituito il Consorzio di tutela dei salumi dop piacentini e con il D.M. del 15.02.2008 è stato incaricato per la tutela, promozione, valorizzazione e cura generale degli interessi relativi ai salumi piacentini dop.
Apponendo il proprio marchio, il Consorzio Salumi Piacentini si propone quindi di tutelare i salumi dop che vengono ottenuti con una attenta lavorazione, rispettosa dei rigorosi requisiti stabiliti dal Disciplinare di produzione. Per adempiere adeguatamente a questo proponimento e anche per offrire ai consumatori una sicura garanzia, il Consorzio è attivamente impegnato in una vasta opera di controllo e di continua verifica delle caratteristiche qualitative. Il mercato oggi richiede e premia le aziende e i prodotti certificati. Il Consorzio stesso ha ottenuto tale certificazione per l’attività di servizio: doverosa attestazione per un regime organizzativo ineccepibile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome